Ciao! Sono Giada, l’unica mentore che  non ti dice come devi fare le cose.

Piacere di conoscerti!

Mi chiamo Giada, sono una Soulful Mentor e attraverso i miei percorsi online ti aiuto a sviluppare la tua leadership per raggiungere la tua idea di successo, nel lavoro e nella vita, senza rinunciare alla tua anima o al tempo per te stessa.

Lavorare con me vuol dire ridefinire le tue idee rispetto al potere, ai soldi e al lavoro fino a che non sei pronta a rivendicare la tua libertà e costruire il cambiamento che sogni di portare nel mondo.

Credo nel sognare in grande e nell’osare anche quando si ha paura, nella connessione profonda con la propria natura e i propri desideri e nel potere della tenacia, e credo che questi siano gli ingredienti fondamentali del successo.

Ho deciso che è ora di spezzare le gabbie in cui il patriarcato ci costringe da troppo tempo, facendoci credere che non siamo mai all’altezza dei nostri sogni di gloria, che per ottenere qualcosa dobbiamo necessariamente rinunciare a un pezzo della nostra anima, che accontentarsi sia l’unico destino possibile per chi non nasce con un genio e una fortuna particolari.

Ho creato il mio lavoro perché fosse la scintilla capace di risvegliare nuove leader in qualunque parte del pianeta e voglio compiere una rivoluzione restituendo potere alle donne, insegnando loro a trasformare prima la propria realtà e poi il mondo.

Sono la persona giusta per te se vuoi smettere di volare basso e di vivere in funzione delle aspettative degli altri e sei pronta a percorrere fino in fondo la tua strada per andare a prenderti ciò che ti spetta.

“Si, ma in pratica che fai per me?”

  • Ti porto dalla confusione alla chiarezza su chi sei davvero e che contributo puoi portare al mondo.

  • Ti insegno a costruire un lavoro su misura per te, che oltre a fare soldi ti porti a goderti la vita e fare la differenza rispetto alle cause che contano per te.

  • Ti accompagno mentre cambi il tuo mindset fino a capire che il potere di realizzare i tuoi sogni appartiene a te e non dipende in alcun modo da fattori esterni.

  • Ti spingo a liberarti da tutte le aspettative sociali e familiari che non ti appartengono, per trovare una strada solo tua.

  • Usando il mio strumento preferito, gli archetipi delle dee, ti insegno a connetterti con il tuo intuito attraverso una pratica spirituale personale (che non c’entra niente con la religione), in modo che non ti senta mai più disconnessa e non allineata con te stessa.

  • Ti aiuto a sviluppare il coraggio di mostrarti per quella che sei nella tua interezza, per portare nel mondo il cambiamento che desideri partendo da piccoli passi nella tua quotidianità.

  • Ti faccio creare un metodo cucito su di te con cui trasformare la tua vita e il tuo lavoro, eliminando tutto ciò che non desideri veramente per fare spazio all’abbondanza che hai sempre sognato.

  • Anche quando ti senti impotente, ti dimostro attraverso l’esempio che sognare in grande e realizzare cose incredibili è possibile, anche per te, qualunque sia la tua realtà di partenza.

  • Uso la mia leadership e il mio carisma per farti riconoscere e accendere i tuoi: si, anche quando non credi di averli.

  • I percorsi online che creo diventano spazi di sorellanza in cui la tua leadership può manifestarsi e crescere supportata da altre donne, senza giudizio.

Non chiamatemi coach

Una delle cose che le mie clienti mi dicono più spesso è che sono diversa da tutte le altre coach: beh, è perché non sono una coach, o almeno non solo. Si, ho conseguito due master in coaching di tutto rispetto e si, il coaching è uno degli strumenti che uso nei miei corsi e percorsi, ma essere una Soulful Mentor è ben altro.

È trasformare ogni granello di esperienza personale e professionale in un insegnamento per te che mi scegli come guida.

è mettere tutta la mia empatia al tuo servizio quando lavori con me per creare percorsi sempre nuovi cuciti addosso a te.

è uscire da scuole, nozioni e sistemi prestabiliti per creare, insieme a te che ti affidi a me, una strada verso il successo che prima non esisteva e che abbia interamente a che fare con il tuo modo di fare le cose, non con il mio.

Il mio Soulful Mentoring non si studia sui libri e non si trova altrove perché è strettamente connesso con il mio carisma e la mia leadership, con la mia capacità unica di unire spiritualità e pragmatismo, background aziendale e creatività professionale, etica inflessibile e lavoro ispirato: non è fatto di titoli, regole e sistemi, è un insieme armonico ed elegante delle mie competenze, del mio carattere e della mia storia che non vedo l’ora di condividere con te.

Da me puoi aspettarti motivazione e fiducia, una straordinaria capacità di darti chiarezza e portarti dritta al punto che devi toccare per trasformarti, idee rivoluzionarie e ispirazione, empatia e una grande attenzione al tuo lato spirituale, ma visto il mio sangue sardo aspettati anche una buona dose di determinazione e inflessibilità e qualche bel cazziatone quando serve, perché troppa indulgenza non sempre aiuta i risultati e io intendo offrirti niente meno che l’eccellenza, qualunque sia il percorso per cui mi sceglierai come tua mentore.

Vuoi conoscermi meglio?

LA MIA STORIA

La mia vita è stata decisamente avventurosa e a me piace chiacchierare: qui è dove ti racconto tutto sulle mie origini, sulle millemila città in cui ho vissuto, su come sono arrivata qui e sulle paturnie esistenziali che mi hanno portata a creare il mio lavoro. Spoiler: potrebbero essere le stesse che hai tu proprio adesso!

LEGGI CHI SONO

Sono cresciuta in un’isola magica, la Sardegna, circondata da una natura spettacolare e da una tribù di donne dal carattere forte e testardo. Quando ero un’adolescente le mie occupazioni preferite erano scrivere, cantare, leggere romanzi e libri di filosofia e sognare di quando me ne sarei potuta finalmente andare in una grande città.

Dai 16 anni in poi ho girato il mondo il più possibile, avevo mille interessi e una frustrazione di fondo che non riuscivo a capire, men che meno a sanare: nel tentativo di liberarmene ho studiato letteratura comparata e lingue stranissime all’università, ho seguito corsi di teatro e danza, ho approfondito interessi inusuali come i tarocchi, le rune e lo sciamanesimo, ho lavorato come make-up artist nella moda e come formatrice, per tutta l’Italia, per la più grande catena di profumerie del mondo.

Ho vissuto in sei città diverse e dopo aver lavorato per 13 anni nel retail in diverse multinazionali, per lo più appartenenti al settore beauty, a dicembre del 2015 mi sono licenziata e a gennaio del 2016 ho aperto la partita IVA per avviare il mio business, ovviamente tra mille paranoie e una vocina che ripeteva costantemente “ommiaddea non ce la farò mai finirò sotto un ponte” in sottofondo.

Solo che sono donna, sono sarda e sono dello scorpione e quindi, con tutta la determinazione che mi contraddistingue grazie a questa letale triade di caratteristiche, la vocina non l’ho ascoltata e sono andata avanti, testarda come un mulo, finché il mio business non ha decollato.

Da giugno 2016 non ho più avuto bisogno di attingere ai miei risparmi perché la mia attività copriva interamente le mie spese, e da settembre 2016 ho iniziato a guadagnare un netto superiore a quello che guadagnavo nel mio ultimo lavoro da dipendente. Nel 2017, il mio secondo anno di attività, ho quasi triplicato il fatturato del primo anno uscendo prontamente dal regime forfettario, e nel 2018 ho sfondato il tetto dei 100.000€ già a settembre: no, non è vero che certe cose si possono fare solo in America!

Perché metto l’accento sul fatturato? No, non è perché ho vissuto troppo tempo a Milano (anche se ammetto che un po’ milanese imbruttita lo sono rimasta), ma perché è il fatturato che distingue un lavoro da un hobby e perché una delle mie missioni è farti smettere di girarti dall’altra parte quando si tratta di conti e di soldi: credimi, niente aiuta l’empowerment come avere il controllo delle tue finanze e posso provartelo!

È proprio grazie alla libertà finanziaria infatti che ho potuto realizzare tanti dei miei sogni: faccio almeno tre viaggi l’anno, ho uno studio tutto mio e poi finalmente, dopo 14 anni vissuti tra varie città lontane dalla mia isola, me ne sono tornata a casa, in Sardegna, a godermi finalmente la natura, un ritmo di vita più lento, una casa con il giardino e il mare, ogni volta che voglio.

Alla fine del 2018 poi ho chiuso la partita IVA italiana da lavoratrice autonoma e sono diventata un’imprenditrice a tutti gli effetti, aprendo la mia prima società alle Canarie e iniziando a vivere lì durante i sei mesi più freddi, passando comunque i sei mesi caldi in Sardegna, nel paesino di campagna in cui ho comprato la mia prima casa.

Ora sono impegnata a cambiare il mondo attraverso il mio lavoro risvegliando altre leader attraverso i miei percorsi maieutici, ho un team di dodici donne meravigliose che mi aiutano a percorrere la strada verso il mio primo milione, mi dedico al mio business con entusiasmo per poche ore al giorno e nel resto del tempo mi godo giornate piene di gioia a ritmi rigorosamente lenti e rilassati, sia che io mi trovi nella mia casa di campagna in Sardegna che nel mio appartamento vista mare alle Canarie.

In questi anni, e dopo aver trasformato in realtà quelli che mi sembravano desideri così folli da essere irrangiungibili, ho capito che se vuoi essere felice non importa dove ti trovi e in che situazione sei, contano soprattutto la tua volontà di cambiare le cose e quanto sei disposta a impegnarti per farlo, partendo innanzitutto dall’abbracciare ogni parte di te e ogni emozione, perché ogni aspetto di noi serve a farci realizzare i nostri sogni se smettiamo di tentare di scacciarlo.

ODI ET AMO

Amo il mio lavoro, ma non pensi anche tu un sonoro “cheppalleh” ogni volta che una ti parla solo di quello? Beh, io lo penso eccome e sono sempre curiosa come una scimmia, quindi ritengo che tu debba scoprire anche un sacco di cose frivole e di nessuna utilità sul mio conto, altrimenti come possiamo dire di conoscerci davvero?

FATTI I FATTI MIEI

Credo che le tre cose che amo di più al mondo siano viaggiare, mangiare e studiare, anche se scegliere è difficile quando come me sei uno Scorpione con ascendente Sagittario e luna in Toro e di conseguenza sei abitata da infinite passioni, una più struggente dell’altra.

Ad esempio sono anche appassionata di lingue straniere (più assurde sono e meglio è, tant’è che ho studiato pure ungherese e bulgaro tra le altre), di cinema e serie tv, di archetipi e storia delle religioni, di rugby, di design d’interni e di spettacoli di drag queen, insomma tutti interessi perfettamente coerenti tra loro quando sei me: un tempo mi crucciavo per quelle che mi sembravano contraddizioni interne impossibili da sciogliere, poi ho scoperto che tutte le sfumature che mi compongono sono proprio quello che rende me me, e ho smesso di preoccuparmene.

Così mi piace contemporaneamente partire all’avventura con solo uno zaino, senza sapere cosa farò domani nel paesino remoto dell’Asia in cui sono finita e mettendo lo stesso vestito per tre giorni, e alloggiare in resort di lusso ordinando il servizio in camera per qualsiasi cosa, perché mica vorrò camminare fino al ristorante; sono la persona più pigra e meno sportiva del mondo, ma non disdegnerò mai un trekking di dieci chilometri nella giungla se me lo proponi; sono un’introversa DOC che si ricarica nella solitudine e nel silenzio più totali, ma ho scelto un lavoro che mi porta a stare quotidianamente in contatto con migliaia di persone attraverso i miei canali di comunicazione.

Mi piace circondarmi di bellezza nelle mie case, che vivo sempre come santuari curando ogni dettaglio, amo fare foto e scrivere a mano su diari bellissimi con le mie penne colorate preferite, la natura è il mio luogo del cuore e amo riempirmi di sale e sabbia sulle coste della mia isola madre restando in spiaggia fino a dopo il tramonto, quando l’acqua diventa grigia e tiepida e il vento si placa portando fino a me quel sentore di macchia mediterranea che non mi stancherò mai di respirare.

Ho ossessioni per varie cose, tipo l’ordine, la politica, i tatuaggi grandi e pieni di significato, i vichinghi, gli uomini coi capelli lunghi e la barba, i thè pregiati di cui faccio incetta in ogni viaggio, la letteratura tedesca, le case coperte di edera con le finestre enormi all’inglese, il suono dell’Oceano, i pisolini involontari davanti al caminetto acceso, le candele di lusso.

Detesto il rumore e la musica alta la mattina, l’ignoranza di cui si ha colpa, le colazioni non abbastanza lente, la TV accesa quando ci sono ospiti, essere interrotta mentre sto facendo qualcosa, le briciole di pane che si rammolliscono nell’insalata.

Sono intollerante nei confronti di chi si lamenta in continuazione senza fare niente per cambiare, di chi si rifugia nella definizione di multipotenziale per non fare mai una scelta né un’azione, di chi attribuisce la responsabilità della sua infelicità alle circostanze esterne, di chi è consapevolmente razzista o maschilista, nonché della gente che occupa tutto il marciapiede quando cammina, ovviamente lentissima.

Sono notoriamente una nazi della grammatica e se vuoi farmi innervosire puoi usare “piuttosto che” come una congiunzione, gli asterischi invece del maschile e del femminile, la k al post del ch, le espressioni in inglese solo perché fa figo e magari pure sbagliate, l’indicativo presente al posto del congiuntivo.

Ho un carattere focoso che ho imparato a tenere a bada con la diplomazia quando è strategicamente la cosa migliore da fare, mi piace parlare in pubblico infiammando le persone con la mia invidiabile dialettica, se non fossi nata in Italia avrei scelto la carriera politica per cambiare rapidamente il mio paese e cotanta verve rivoluzionaria è tutta concentrata in quarantanove chili e un metro e cinquantasei: ti avviso, così quando ci incontreremo di persona non mi dirai anche tu che mi avevi sempre immaginato alta grazie alla mia statura morale! 😛

DA COMMESSA A C.E.O.

Come ho fatto a diventare la proprietaria di un’azienda quasi milionaria con la missione di cambiare il mondo una leader alla volta se fino a pochi anni fa ero solo una commessa iper squattrinata che lavorava per malvaggggissime multinazionali? Te lo racconto qui, ché so che muori dalla voglia di scoprirlo!

SCOPRI IL MIO PERCORSO
  • Conosco gli archetipi da quando ero bambina e la mia infanzia è stata spesa a divorarne le storie, nei libri consumati a scuola e fuori, fino al mio arrivo al liceo classico in cui le gesta di dei ed eroi erano, con mia somma gioia, parte costante di quello che dovevo studiare. Ero una pessima studentessa di greco quando ero costretta a versioni inutili e noiose, ma tutto il mio amore per le lingue veniva fuori ogni volta che dovevo ricercare, in quelle parole dimenticate tra le pieghe del tempo, il potere sepolto di un femminile antico che mi parlava con la stessa forza di quell’energia magica di cui ho sempre sentito intrisa la mia terra.
  • Nel 2001, a 16 anni, ho letto per la prima volta questo libro di Phyllis Curott, che ha cambiato per sempre la direzione della mia spiritualità. Ho iniziato a seguire il lavoro di Phyllis, che è stata mia insegnante per molti anni e grazie a cui ho conosciuto alcune delle mie più grandi amiche, e anche se nel tempo ho capito che la spiritualità è ricerca e che quindi non posso attestarmi su un percorso confezionato da qualcun altro per me, dalle ispirazioni che ho ricevuto da Phyllis e dalle donne che ho conosciuto grazie a lei per me è partito tutto.
  • Nel 2003 ho iniziato a studiare lingue e letterature straniere con curriculum in letterature europee moderne comparate alla Sapienza di Roma. Ho studiato tedesco, ungherese e bulgaro con l’idea di insegnare un giorno letteratura comparata all’università, ma a metà dell’ultimo anno ho mollato e non ho mai preso la laurea perché nel frattempo avevo capito che l’ambiente universitario non era affatto quello in cui volevo lavorare.
  • Sempre nel 2003 ho iniziato a lavorare in una multinazionale del retail come commessa part time, per poi fare esperienza in molte altre aziende soprattutto del settore beauty. Sono passata in breve tempo al full time, nel 2006 ho gestito il mio primo negozio in qualità di store manager, poi ho lavorato sempre come direttrice di negozio o di reparto fino al 2014, anno in cui sono diventata formatrice per tutto il paese per una delle più grandi catene di profumerie del mondo. Le mie responsabili sono sempre state donne e ho imparato moltissimo da ognuna di loro, anche se non sempre in modo facile e indolore.
  • Nel 2014 ho seguito un corso che mi ha fatto capire che desideravo fortissimamente mettermi in proprio. Nel 2015 ho seguito un percorso di personal branding per strutturare l’identità del mio primo business e ho commissionato il mio primo sito web. Sempre nel 2015 ho seguito il mio primo master in coaching presso Accademia della Felicità.
  • A gennaio del 2016 ho lanciato il mio business proponendomi come life coach e offrendo consulenze e percorsi che aiutavano a individuare gli archetipi delle dee maggiormente presenti dentro di sé e a sviluppare quelli meno presenti. In questo primo anno di business ho seguito tante formazioni tecniche che mi hanno insegnato come gestire il mio sito e i miei canali social e ho lanciato la mia newsletter.
  • Nel 2017, su richiesta di diverse persone interessate sull’onda del successo del mio primo anno di business, ho iniziato a offrire servizi e consulenze per altre freelance. Ho scelto di testare questo nuovo filone di business creando un secondo sito in modo da non creare confusione tra le persone interessate solo al mio lavoro da life coach e a fine anno, dopo aver visto che dedicarmi al business mentoring mi piaceva di più e mi riusciva anche meglio, ho deciso di fare un rebranding completo della mia attività. Questo è stato anche l’anno in cui ho iniziato a collaborare con la mia prima assistente virtuale, ho quasi triplicato il fatturato del primo anno, e ho creato il mio programma “Soulful Business”.
  • Il 2018 è stato l’anno in cui ho lanciato il mio nuovo brand: quella che era “Giada Carta – percorsi verso la dea interiore” è diventata “Giada Carta – Soulful Mentor”, ho lanciato il nuovo sito web fatto interamente da me e mi sono concentrata al meglio sul mio messaggio e sul mio marketing. Questo è stato anche l’anno in cui ho superato per la prima volta le sei cifre e in cui mi sono trasferita alle Canarie, aprendo lì la mia prima società.
  • Nel 2019 ho iniziato a formare il grande team che mi supporta ancora oggi, quasi raddoppiando il fatturato dell’anno precedente, e mi sono dedicata incessantemente allo studio: ho completato un secondo master in coaching presso la Beautiful You Coaching Academy e, scegliendo di puntare ulteriormente sui miei punti di forza, ho seguito diverse formazioni sul mindset imprenditoriale e sulla leadership.
  • Nel 2020 ho registrato il marchio Soulful Mentor in Europa, Canada, Australia e Stati Uniti, in previsione di grandi progetti futuri sui quali naturalmente non ti spoilero ancora un bel niente, MUAHAHAH. Ho mandato in pensione un bel po’ dei miei vecchi corsi per fare spazio a nuovi progetti e consolidato il mio team e la mia posizione da CEO, raddoppiando nuovamente il fatturato dell’anno precedente nonostante una pandemia mondiale.
  • Il 2021 mi vede impegnata nell’ulteriore espansione del mio team, nella semplificazione della mia attività e nel lancio del mio brand anche in inglese, oltre che come sempre nello studio attraverso la partecipazione a Luna, il mio terzo master in coaching, e a un nuovo mastermind di alto livello per la crescita del business.
  • Nulla di tutto questo sarebbe mai stato possibile senza le mie amiche-sorelle e senza le meravigliose insegnanti che ho incontrato sul mio cammino: se non facessero parte della mia vita e non avessi studiato con loro, non sarei dove sono e non ci sarei arrivata così in fretta e con così tanta gioia. Sono davvero tante le donne speciali senza le quali le mie giornate e il mio lavoro non sarebbero gli stessi, e mi sentirai nominare ognuna di loro quando sfodererò un esercizio o una perla di saggezza che ho imparato grazie a loro, ma quelle che più hanno cambiato il corso della mia vita e del mio business e che quindi voglio ringraziare pubblicamente proprio qui sono Ilaria Ruggeri, Gioia Gottini, Francesca Zampone, Jenny Shih, Gabrielle Bernstein, Victoria Bauman, Rachel Rodgers e l’ineffabile Rha Goddess.
  • Ognuna di noi ha e avrà sempre delle mentori, delle guide, delle insegnanti speciali che la aiuteranno a sbocciare: se vogliamo creare un mondo diverso, invece di vivere nella scarsità fingendo che la nostra evoluzione sia tutta farina del nostro sacco dobbiamo coltivare una gratitudine imperitura per queste donne che ci hanno aperto la strada, e contribuire a far conoscere il loro lavoro oltre che il nostro, esattamente come ho appena fatto io. La sorellanza, che è uno dei miei valori cardine, è anche questo.

Il mio lavoro

I MIEI VALORI

I miei valori sono onnipresenti nel mio lavoro: sono la spinta da cui è nato, la direzione che informa ogni cosa, le parole guida con cui non mi stanco mai di ammorbare il mio team per assicurarmi che pervadano ogni granello della tua esperienza con me. E quindi potevo forse fare a meno di propinarli anche a te? Ovviamente no, quindi…

ECCOLI QUI!

UGUAGLIANZA

È una situazione in cui a tutte le persone, tenendo conto delle loro esigenze e specificità, vengono riconosciuti gli stessi diritti, lo stesso accesso alle opportunità e le stesse chances di raggiungere il successo.

 

LIBERTÀ 

È la possibilità di realizzare pienamente il proprio potenziale, di essere chi si è fino in fondo e senza remore, di vivere, amare e lavorare come si vuole, a patto naturalmente che questo non danneggi nessuno.

 

SPIRITUALITÀ 

È il desiderio di una connessione col Sacro e la sua ricerca disciplinata e costante. È compiere la nostra missione su questa terra e diventare chi siamo nate per essere.

 

GODIMENTO

È la possibilità di fare cose grandi e difficili con piacere e senza rinunciare a niente, il ribaltamento del paradigma secondo cui il lavoro è fatica e il successo richiede il sacrificio di una parte di noi stesse.

 

CRESCITA 

È la ricerca continua di nuove sfide e l’esplorazione coraggiosa della nostra anima, ombre incluse. È il tentativo, strettamente connesso alla spiritualità. di avvicinarci sempre di più alla nostra vera natura.

 

VERITÀ

È essere trasparenti ad ogni costo, essere un esempio sincero ed etico, dire sempre ciò che si pensa e mostrare alle persone anche ciò che è scomodo e non vogliono vedere se questo serve a farle crescere.

 

UMANITÀ 

È essere giuste ed empatiche con le altre persone, è lasciare spazio alle emozioni e non solo a una razionalità robotica, ed è anche essere vulnerabili e coltivare una relazione serena con il fallimento.

LA TUA TRASFORMAZIONE

Lo scopo della mia vita è trasformare donne inconsapevoli della grandezza del loro potenziale in incredibili leader rivoluzionarie, capaci di cambiare il mondo un piccolo passo alla volta con determinazione inarrestabile. Questi sono i passi che puoi compiere insieme a me quando scegli di farti guidare dai miei percorsi online.

I PASSI DA FARE

CONOSCI TE STESSA

Usa gli archetipi delle dee per scoprire il tuo carisma, i tuoi talenti, le tue ombre e i tuoi desideri.

 

RIVENDICA I TUOI DESIDERI

Impara a sognare in grande fregandotene al 100% delle circostanze e di quello che gli altri ti dicono essere o non essere possibile.

 

CONNETTITI CON IL SACRO

Crea una pratica spirituale ispirata e priva di inutile fuffa che ti aiuti a restare connessa a te stessa e al senso di sicurezza e fiducia che viene dall’allineamento con il Divino (qualunque nome tu gli dia e qualunque sia la tua fede).

 

CREA IL TUO TEMPO

Padroneggia il sacro potere del NO per svuotare la tua agenda da tutto ciò che non è allineato alla vera te e riprenditi il tuo tempo.

 

LAVORA A MODO TUO

Costruisci il tuo business come ti pare e assicurati di ribellarti a qualsiasi regola d’oro non stia funzionando per te.

 

FORGIA LA TUA MENTE

Falla finita con le tue fastidiose convinzioni limitanti e crea nuove, fantabulose abitudini per sostenere una nuova mentalità che farà sbocciare il tuo potere.

 

GODITI L’ABBONDANZA

Sbatti la sensazione di scarsità fuori di casa per sempre e inizia a goderti un bel po’ di sana ricchezza.

 

MOSTRATI INTERA

Ama te stessa senza remore e abbraccia le tue forze e le tue debolezze in egual misura per diventare una vera leader.

 

COSTRUISCI IL TUO IMPATTO

Scegli le tue battaglie e vincile con l’aiuto di altre donne meravigliose.

IL SOULFUL TEAM

Mica crederai che chi raggiunge risultati stellari nel business lo faccia da sola, vero? Perché se è questo che pensi sei assolutamente fuori strada: dietro ogni grandiosa Soulfulpreneur c’è un team ancora più grande, soprattutto se il team di cui si parla è il mio che è davvero fantabuloso! Pronta a conoscere le persone che mi aiutano a compiere la mia magia?

TI PRESENTO TUTTE

Prima di tutto ci sono io, la C.E.O. nonché fondatrice e Goddess Boss galattica della mia azienda, che si chiama Goddessinspired. Io sono quella che prende le decisioni, che controlla il lavoro finale del team, che ha costantemente idee vulcaniche per progetti nuovi, che crea corsi e percorsi e che lavora direttamente con le clienti per garantire la trasformazione promessa. Sono anche il volto del mio brand, la prezzemolina che ha il compito di apparire in video, rilasciare interviste qua e là e fare amicizia con altre professioniste.

 

ALEYDA MEJIA

È la nostra D.O.O. Si occupa di coordinare il team e tutta l’operatività del mio business, creando sistemi e strutture fondamentali al buon funzionamento dei miei millemila progetti e lavorando insieme a me alle strategie di conquista del mondo che muovono incessantemente il mio lavoro.

 

AMBRA CARAMATTI

È la mia Community Manager. Si occupa meravigliosamente di tutte le donne che ci scrivono via mail e della gestione dei gruppi legati ai miei percorsi online, per garantire la totale soddisfazione delle nostre clienti.

 

ALESSIA PANDOLFI

È la tech manager del team. Gestisce tutti gli aspetti tecnologici del business ed è la donna-santa-subito che chiamo ogni volta che devo scegliere o impostare un nuovo strumento per fare qualcosa.

 

ELISA BINI

È la nostra social media manager, l’insostituibile donna che si prende cura della community su tutti i miei canali social e, insieme a me e ad Hunter, programma la strategia marketing e i materiali per ognuno di essi.

 

CHIARA NICOLINI

È la social media assistant che, insieme ad Elisa, si occupa dei miei canali social, ed è anche l’artista che crea per il mio business meravigliose grafiche, sempre un po’ magiche e rigorosamente soulful.

 

ALESSANDRA MARTELLI

È l’impareggiabile copywriter e traduttrice che si assicura che la mia voce suoni la stessa anche in inglese.

 

GIULIA RUSSO

È la fotografa sciamanica che crea le foto piene di anima che trovi spesso nei miei canali social e sempre qui sul sito.

 

LJUBA DAVIÈ E ROCCO ALIBERTI

Sono i web designer più fantabulosi del West, e anche quelli che si prendono cura del mio sito web e che costruiranno la scuola online che sto progettando.

 

VERONICA SCALETTA

È l’avvocata che crea magistralmente tutti i miei contratti, per giunta alla velocità della luce.

 

STUDIO FERRARIO

È l’abilissimo studio, specializzato in diritto d’autore, che mi segue per quanto riguarda i marchi che ho registrato.

 

CANARIE CONSULTING

È lo studio che si occupa della gestione fiscale e contabile della mia azienda.

 

SAMBU BUFFA

È la vulcanica challenge manager che si occupa di animare le sfide e il gruppo della mia membership Soulful Leaders.

 

DANIELA BERNARDO

È la psicologa che risponde alle domande delle partecipanti alla membership Soulful Leaders ogni volta che hanno qualche dubbio nato dal percorso sulla leadership.

 

MARIACHIARA FORTUNA

È la nostra data analyst, quella che ci insegna a capire come aiutare al meglio le nostre clienti sulla base dei loro feedback.

 

VICTORIA BAUMAN

È la mia business e leadership coach.

 

DIEGO ROSSETTI

Ultimo ma niente affatto ultimo, è l’uomo che mi supporta ogni giorno, non solo con il suo amore in qualità di mio fidanzato ma anche come assistente personale, cucinando per me piatti sani e deliziosi e occupandosi della casa.

Sogni e rivoluzione

Quando ho deciso di cambiare la mia vita non è stato perché fossi una persona particolarmente lungimirante e rivoluzionaria, ma perché in quel momento la mia vita faceva talmente schifo che dovevo cambiarla per forza e la prospettiva di continuare a viverla era deprimente.

Avevo il cuore spezzato dopo la fine di una storia d’amore tormentata, facevo un lavoro privo di significato con un capo insopportabile, vivevo in una città noiosa in cui mi ero dovuta trasferire per lavoro e quindi tutti i miei amici erano lontani, facevo dei turni massacranti mangiando quando capitava per uno stipendio con cui spesso non arrivavo neanche a fine mese, piangevo a dirotto sdraiata sul letto fissando il soffitto almeno una volta al giorno e attraversavo le mie giornate tutte uguali nell’apatia più totale perché guardando al mio futuro nulla mi entusiasmava: non proprio una meraviglia, vero?

Capisci bene quindi che la decisione di cambiare radicalmente vita fosse inevitabile: perciò, una volta stufa di autocommiserarmi, mi sono rimboccata le maniche, ho intrapreso un percorso di psicoterapia, mi sono candidata per un nuovo lavoro, e ho iniziato a studiare un sacco di cose nuove che nel corso del tempo mi hanno portato a creare quello che è diventato il mio incredibile lavoro.

L’imprenditrice che sono oggi è nata da quel momento terribile, da quello che sono stata capace di sognare per uscirne – tutto il contrario di quello che stavo vivendo, sostanzialmente – e che nell’ormai lontano 2014 ho messo nero su bianco su una pagina del mio diario in quella che allora mi sembrava una visione irraggiungibile. Ecco cosa recita quella pagina:

 

“Mi trovo nel mio studio, magico e accogliente, e sto bevendo un thè lussuoso. Sono felice e rilassata e sto per partire per qualche giorno di relax nel mio resort a cinque stelle preferito. Ho un lavoro bellissimo, tutto mio, pieno di significato e che rende il mondo un posto migliore, lavoro pochissimo e facendo solo cose che mi piacciono. Ho centomila euro in banca e ne guadagno centomila all’anno, posso viaggiare quanto mi pare e comprare tutto quello che voglio senza preoccuparmi del conto in banca. Ho una casa vista mare immersa nel verde e vivo in un posto dove c’è sempre caldo. Ho tante amiche stimolanti e interessanti con cui condividere la mia spiritualità e la mia visione della vita, e sto con un uomo che mi ama come sono, è sempre presente per me ed è disponibile a lavorare su di sé per il bene della nostra relazione. Mi sento sempre centrata e libera, e ogni cosa della mia vita e del mio futuro mi rende entusiasta.”

Ho un grande sorriso stampato in faccia nel rileggere queste righe, sia perché oggi ogni singola parola che ho scritto è diventata realtà sia perché vedo quanto, nel tempo, io abbia imparato a sognare meglio: più in grande, più dettagliatamente, con più fiducia nelle mie possibilità.

Ricordo che quando scrissi queste parole tutto mi sembrava un sogno impossibile e lontano, non avevo alcuna chiarezza su come avrei potuto trasformare quei miei desideri in realtà, ma dopo averli visti nero su bianco mi sono resa conto che la mia anima sognava tutto questo così tanto da fare male, e così ho promesso a me stessa che non avrei avuto pace finché non l’avessi accontentata.

Con grande determinazione mi sono dedicata innanzitutto a scoprire cosa fare per trasformare quelle righe immaginarie in una realtà e poi ho costruito quella realtà passo dopo passo, una piccola azione alla volta, senza mai arrendermi davanti ai fallimenti e tornando a quella visione ogni volta che era necessario.

Mentre scrivo queste parole per te sono in effetti nel mio studio magico e accogliente, sto per partire per il mio resort preferito per qualche giorno di relax con un’amica e non sto bevendo il thè perché oggi, nel mio appartamento canario vista mare, fa davvero caldo. Mi sono costruita un lavoro meraviglioso che continua quotidianamente a cambiare la vita di tante donne e di conseguenza il mondo, e a cui finalmente posso dedicarmi per poche ore al giorno grazie al mio team, che si occupa di tante cose permettendo a me di godermi giornate colme di piacere e libertà, in compagnia delle mie amiche e del mio fidanzato ormai storico (arrivato proprio in quel 2014). I soldi che ho in banca e quelli che guadagno ogni anno sono ben più di quelli che desideravo allora, e quando non viaggio mi divido tra le Canarie e la mia casa immersa nel verde della mia isola, la Sardegna. Posso dire di essere completamente felice e di avere ormai una solidità interiore che nemmeno una pandemia mondiale è stata capace di scalfire.

Tutto questo non te lo dico per vantarmi – anche se riconoscere i propri successi è cosa buona e giusta e ogni donna dovrebbe imparare a vantarsene pubblicamente, per il bene della propria autostima e per sfanculare il patriarcato un autocomplimento alla volta – ma per darti un esempio di quello che puoi realizzare se solo ti concedi di sognare cose che ti sembrano impossibili, come sembravano impossibili a me quelle che scrissi in quel lontano 2014, e per trasmetterti il messaggio di speranza e possibilità che hai bisogno di sentire se proprio ora ti trovi in un momento terribile della tua vita come me allora.

Certo, i sogni non si realizzano da soli solo perché li “mandiamo nell’Universo”: ci vogliono impegno, azione e determinazione per trasformare le proprie circostanze, ma è dalla possibilità di sognare una realtà diversa che parte tutto e se stai leggendo queste mie parole voglio ricordarti che, qualunque sia il tuo punto di partenza, il potere di sognare qualcosa di diverso per te stessa è sempre tuo.

Sogna quindi, osa immaginare tutto quello che ti hanno sempre detto non essere possibile, permettiti di vederti diversa e più grande di qualsiasi aspettativa o storia conosciuta: è così, con il potere del sogno, che si compiono le rivoluzioni.