Ti sei mai chiesta perché alcune grandi aziende offrono ai dipendenti spazi di lavoro dotati di tutti i comfort e amenità assortite? “Per addomesticarli meglio”, direbbe un cinico. Ma al di là delle battute da criticoni laureati, la verità è un’altra: lo spazio in cui lavori influenza direttamente il tuo stato d’animo, quindi il modo in cui lavori e di conseguenza i risultati che ottieni.

Pensa alle millemila cose che fai già, quasi senza pensarci, per rendere più accogliente il tuo ambiente di lavoro: metti sulla scrivania le foto di famiglia o i souvenir dell’ultima vacanza; appendi un poster o un quadro; compri agenda, penne e cancelleria dei tuoi colori preferiti, eccetera.

E perché le fai, anche se non hanno niente a che vedere con il lavoro in senso stretto? Te lo dico io: per sentirti più felice di sederti alla scrivania ogni mattina, più motivata e piena di energia positiva. Perché più fico è l’ambiente in cui lavori, meno senti la fatica nei momenti no.

Allora perché non creare uno spazio di lavoro ancora più fico, che ti aiuti anche a restare connessa a ciò che è davvero essenziale per avere successo nel tuo business, ovvero la tua visione e i tuoi valori? Con la strategia che ti racconto qui è facilissimo – e non hai neanche bisogno di un budget da Silicon Valley!

 

Fase 1: Guardati intorno e fatti qualche domanda

Per iniziare, osserva il tuo spazio di lavoro e chiediti se ciò che ti circonda contribuisce davvero a darti un’energia utile al successo del tuo business.

Magari la tua scrivania è sepolta da documenti che stanno lì a prendere polvere dal ’15-’18 e che alimentano le tue paranoie e l’ansia di concentrarti solo sulle cose da fare. O forse il bullet journal che hai iniziato con le migliori intenzioni è diventato nel tempo solo un altro modo di procrastinare.

Queste cose alla fine ti fregano perché creano confusione, ti spingono a guardare all’esterno anziché all’interno e diventano nel tempo una fonte di stress e distrazione.

Per favorire il successo nel tuo business, devi invece circondarti di cose che ti ricordino ogni giorno perché fai ciò che fai e quali sono le tue intenzioni profonde.

Se stai attraversando un periodo difficile e senti di aver perso il contatto con te stessa e la tua missione ma non puoi permetterti di chiudere l’ufficio, puoi ritrovare l’armonia perduta con uno stay-treat: un modo semplice e profondo per riscoprire i tuoi desideri autentici senza volare dall’altra parte del globo!

Fase 2: Elimina dallo spazio di lavoro tutto ciò che non serve

Dai, non fare quella faccia traumatizzata: una volta capito quali cose appesantiscono il tuo ambiente di lavoro e ti impediscono di coltivare il tuo business con la giusta energia, devi sbarazzartene per fare spazio a tutte le cose fichissime che ti aiuteranno nei tuoi piani di conquista del mondo d’ora in poi!

Spalanca le finestre, metti su la tua musica preferita, fai qualche respiro profondo e poi via con un mega decluttering senza paura. Per completare l’opera, elimina anche le energie stagnanti che si sono annidate tra gli oggetti e i pensieri che non ti appartengono più con un rituale di purificazione.

 

Fase 3: Organizza e riordina

Per trasformare il tuo spazio di lavoro in un alleato del tuo successo non basta liberarsi di tutto ciò che non serve ma devi anche assicurarti che ciò che usi quotidianamente sia sempre a portata di mano, altrimenti rischi di passare mezza giornata a cazzeggiare per trovare una graffetta e ciao ciao conquista del mondo!

Lavori tantissimo al PC? Suddividi i tuoi millemila file in cartelle tematiche. Affoghi nelle scartoffie e nella burocrazia? Rimedia con dei raccoglitori colorati da tenere su un’unica mensola (e ricordati di eliminare periodicamente i documenti che non servono più). Sei un’artigiana e il tuo laboratorio sembra la borsa di Mary Poppins? Riorganizza i cassetti per poter accedere facilmente agli oggetti che usi più spesso.

 

Fase 4: Aggiungi un tocco di ispirazione

Ora che il tuo ambiente di lavoro è accogliente ed efficiente, è il momento di renderlo più fico e motivante circondandoti di cose che ti aiutino a riconnetterti con la tua visione e a sentirti ispirata ogni giorno. Ecco qualche esempio:

  • Un poster con il tuo manifesto personale o le citazioni che ti guidano nella vita;
  • Una fantabulosa inspiration board dedicata al tuo business;
  • Un angolo con piante e fiori in cui leggere, meditare o semplicemente oziare durante i momenti di pausa dal lavoro.

La lista è virtualmente infinita, anche perché ciascuna di noi trova la propria ispirazione in modo diverso e spesso in modi diversi a seconda del periodo. Tu però non cedere alla tentazione di riempire ogni angolo del tuo spazio di lavoro con millemila cazzilli inutili: meglio pochi oggetti ma davvero significativi per te!

 

Fase 5: Rendi sacro il tuo spazio di lavoro

Ed eccoci all’ultimo e fondamentale passaggio per creare un ambiente di lavoro che favorisca il successo – anche se forse non è proprio quello che ti aspettavi.

Come ho già scritto tante volte, il successo nel business dipende innanzitutto dalla nostra mentalità e dalla nostra capacità di restare fedeli a noi stesse, al nostro intuito e alla nostra verità.

Quindi, assicurati che nello spazio in cui lavori ci sia anche spazio per elementi che rimandano alla tua spiritualità e ai tuoi valori: saranno di grande aiuto tutte le volte in cui sentirai che la situazione ti sta scivolando di mano.

E se senti di aver bisogno di una spinta per ritrovare il tuo centro e coltivare la connessione con il tuo intuito e la tua creatività, iscriviti subito al corso gratuito “Crea il tuo stay-treat” e in una settimana la magia sarà fatta!

Salva questo articolo su Pinterest: