Come organizzarti per ritrovare l'equilibrio tra vita e lavoro © Giada Carta

Se per te il successo nel lavoro è importante, probabilmente sei una stacanovista impenitente che fatica a trovare l’equilibrio tra la vita personale e quella professionale: nel lavoro sei impeccabile, finito quello vengono le persone che ami e poi… Ah già, per ultima e in un angoletto ci sei anche tu!

Consumare tutto il proprio tempo tra il lavoro e la famiglia purtroppo è un male molto comune, ma non è difficile cambiare le cose se ti impegni a concentrarti sulle priorità giuste e a gestire meglio il tempo.

Oggi voglio raccontarti come sono sempre riuscita io a bilanciare vita e lavoro anche quando, lavorando come dipendente, non potevo disporre del mio tempo con la stessa libertà di cui godo oggi come freelance, e delle cose che tuttora faccio e che puoi fare anche tu se vuoi imparare a mantenere l’equilibrio senza rinunciare a niente.

 

Traccia il tuo tempo

Per organizzarti bene nel lavoro e nella vita la prima cosa fondamentale è capire davvero quanto ci metti a fare le cose. Quanto ti ci vuole a preparare quella presentazione per il tuo capo, a scrivere quel post per il tuo blog o a cucinare la cena?

Prendi l’abitudine di tracciare accuratamente le tue attività, magari con app come Toggl o Rescuetime, per assicurarti in futuro di pianificare bene le tue giornate, senza sottovalutare la quantità di tempo richiesta per ogni cosa rischiando di non rispettare le scadenze che ti sei data.

 

Fai una master list

Fai una lista mensile di tutte le cose da fare e con tutte intendo tutte, non solo quelle lavorative o legate agli altri: in questa mega lista devono rientrare anche cose di routine come le pulizie di casa o appuntamenti sporadici come andare dal dentista.

La master list ti serve a svuotare la testa grazie alla certezza di aver messo tutte le cose da fare nero su bianco, e ad averle in un unico posto quando devi organizzare la tua agenda.

 

Dividi le attività per tipo

Quando hai finito la tua master list, prendi quattro evidenziatori di colore diverso e dividi le tue attività in quattro categorie: lavoro, famiglia e amici, incombenze varie e cura di te.

Per intenderci praticamente: scrivere una newsletter andrà nella categoria lavoro, cenare con tuo marito nella categoria famiglia e amici, portare i bambini a scuola tra le incombenze e leggere quel nuovo romanzo nella cura di te.

 

Metti in agenda le tue attività nell’ordine giusto

L’errore che commettiamo sempre è quello di mettere sempre prima di tutto in agenda il lavoro, poi la famiglia e le altre persone, quindi le incombenze di vario tipo e solo alla fine la cura di noi stesse.

Il risultato è che alla fine rinunciamo sempre e comunque al tempo per noi, perché lasciamo sempre che quello per il lavoro o che dedichiamo agli altri si dilati e poi non possiamo non dedicarci alle incombenze.

Da oggi quindi ribalta l’ordine: metti in agenda per prime le attività di cura di te, poi la famiglia e gli amici, al terzo posto le incombenze e solo per ultimo il lavoro e ti assicurerai di non perdere mai il focus su te stessa.

E col resto come fai? Beh, ti stupirai nel notare che, se hai meno tempo per lavorare o dedicarti ai tuoi doveri, inizierai a fare magicamente le cose in meno tempo, perché non ti darai la possibilità di cazzeggiare come fai quando la posta in gioco sei “solo” tu.

 

Rifuggi il multitasking come la peste

Come ti dicevo qui, quello del multitasking è un falso mito: la realtà è che fa solo male, al cervello e alla produttività, quindi prendi l’abitudine di fare una cosa per volta ripetutamente e mi ringrazierai.

Dividi il tuo tempo in blocchi da dedicare allo stesso tipo di attività e sperimenterai una rapidità nel fare completamente nuova. Se sei tra le molte persone che mi hanno chiesto almeno una volta come faccio a portare a termine così tante cose beh, questa è la risposta, e non vale solo se lavori in proprio come me!

Anche quando lavoravo come dipendente mi impegnavo a organizzarmi in modo da concentrare il più possibile le stesse attività nello stesso lasso di tempo, con ottimi risultati. Cambiare organizzazione richiede un po’ di tempo all’inizio, ma ti assicuro che il tuo investimento sarà ampiamente ripagato.

Prova ad applicare questi semplici consigli, sono certa che la tua vita inizierà a cambiare molto prima di quanto pensi, e se poi vuoi una mano per trasformare sul serio il modo in cui gestisci il tuo tempo per raggiungere un equilibrio fantastico corri qui!

16 Condivisioni