Creare rituale personale © Giada Carta

Probabilmente molto spesso associ alla parola “rituale” cose inquietanti (tipo questa) o comunque legate a superstizioni e magie: cose d’altri tempi in cui noi donne contemporanee non dovremmo credere, giusto?

Mah, mica tanto! Il potere del rituale è sperimentato ancora oggi in moltissime culture sciamaniche in cui a volte accadono cose che noi occidentali potremmo considerare miracoli. Senza andare però tanto lontano, io sono convinta che ritualizzare un’ intenzione sia uno strumento potente per dare un messaggio chiaro e cristallino alla nostra psiche.

Come forse sai usiamo solo una percentuale minima del nostro cervello, le cui potenzialità sono assolutamente sconosciute, ragion per cui sono convintissima che siamo capaci di cose molto più grandi di quel che crediamo.

Il rituale altro non è che uno strumento per stimolare l’unione tra il tuo lato intuitivo e quello razionale, perché è l’equilibrio tra essi che a lungo andare davvero ti fa sentire intera e felice e trasforma la tua vita come vuoi. Niente di magico quindi, solo un modo un po’ particolare di lavorare su te stessa per la crescita personale che desideri!

Sono anche convinta che la potenza del rituale stia nella convinzione con cui lo realizziamo:  il rituale funziona se funziona per te ed è per questo che voglio insegnarti a creare il tuo rituale personale in un modo che sia simbolico, potente e confortevole per te.

Se in questo momento stai alzando un sopracciglio perché non capisci bene di cosa sto parlando non temere: puoi ammirare un esempio super pratico di rituale qui, e poi sto per darti istruzioni chiarissime!

 

1. Stabilisci la tua intenzione

Dove vai se un’intenzione per il tuo rituale non ce l’hai? Concentrarti chiaramente su quello che desideri ottenere è la cosa più importante: rifletti sul desiderio per cui stai lavorando e traducilo in un’affermazione chiara, breve e positiva, ad esempio “attrarre abbondanza”, “avere successo con la mia attività”, “lasciarmi alle spalle questo momento difficile” e così via.

 

2. Lasciati ispirare

Il rituale è da sempre collegato al concetto di divino, ma all’alba di ogni civiltà dio era sempre una dea, la madre terra: per questo non importa se credi in una religione particolare o in nessuna e nemmeno se sei atea, quello che conta è connetterti con l’energia della natura di cui tutti facciamo parte e lasciarti ispirare.

Mi raccomando, non sottovalutare questo aspetto liquidandolo come un consiglio fricchettone perché si tratta al contrario di una cosa molto pratica: la fisica ci insegna che tutto è connesso e, a un livello minuscolo, i nostri pensieri sono a tutti gli effetti cose composte della stessa sotanza della natura, per questo è importante allinearti ad essa quando vuoi creare un piccolo rituale.

Concentrati sulla tua intenzione mentre fai una passeggiata all’aperto, ascolta il tuo corpo e se ti piace prova a fare un po’di divinazione focalizzandoti sul tuo desiderio di ricevere un’ispirazione sul modo migliore in cui puoi realizzare il tuo rituale.

 

3. Crea il rituale

Raccogli le sensazioni, i messaggi e gli oggetti ricevuti nella tua passeggiata (foglie, piume, sassi…) e mettili insieme per creare un rituale che ti piaccia. Non devi fare niente di trascendentale, più i rituali sono semplici e meglio funzionano, l’importante è che individui pochi gesti che per te siano ricchi di significato e che possano rafforzare la tua intenzione mentre li compi.

 

4. Prepara il necessario

Ora che hai deciso cosa fare metti insieme tutti gli oggetti che ti serviranno per il tuo rituale. Anche qui non è necessario comprare o trovare niente di eccezionale o di specifico: scegli oggetti semplici, che parlino al tuo cuore e abbiano un significato in linea con l’intenzione che esprimerai.

 

5. Prepara lo spazio e vai!

Scegli un luogo in cui sei sicura di non essere disturbata, spegni tv e telefono ed elimina ogni distrazione e prepara accuratamente lo spazio: già questo darà inizio al tuo rituale!

Pulisci il tavolo o il pavimento su cui ti metterai, brucia un olio essenziale profumato o un po’d’incenso, disponi gli oggetti che hai scelto in modo bello ed elegante, indossa gli abiti che ami di più e mettiti due gocce del tuo profumo preferito e poi inizia a eseguire il tuo rituale personale.

Concentrati sull’intenzione che hai scelto, fai i gesti che hai individuato fino a che non ti senti carica e magari alla fine riversa tutta l’energia che hai sperimentato in questo momento speciale in un oggetto da tenere con te finché il tuo desiderio non si sarà realizzato.

Per farti un esempio pratico che riassume tutte le istruzioni che ti ho dato, in un momento in cui tutto mi sembra duro e difficile potrei decidere di creare un rituale per vivere la mia situazione con un po’più di leggerezza.

La mia intenzione potrebbe essere “voglio sentirmi più leggera” e durante la mia passeggiata potrei trovare per terra una piuma e incontrare degli artisti di strada che ballano al parco.

Una volta tornata a casa potrei prendere una catenina, preparare lo spazio e mettere su la mia musica preferita, ballare come una matta finché non mi sento leggera e di buonumore e poi fermarmi a creare, con la piuma che ho trovato e la catenina, una collana che rappresenti la bella energia che ho appena sperimentato.

Come vedi creare un rituale è semplice e bellissimo, ed è solo una delle cose che puoi fare per connetterti di più con te stessa e con il divino. Ne vuoi un’altra assolutamente meravigliosa? Eccola!