Una delle cose che le mie clienti dicono più spesso è che le costringo (non sempre con le buone, muahahah) a guardare in faccia la realtà, per quanto sia difficile e dura da accettare.

Per tante di loro, questo significa innanzitutto ridimensionare la visione bohemienne che avevano della vita da imprenditrice o freelance: un cocktail di leggende metropolitane e convinzioni errate con un pizzico di polvere di fata. Perché troppe imprenditrici si lasciano fuorviare dall’idea del “facile e veloce”, finendo per demoralizzarsi alle prime difficoltà.

Per raggiungere il successo nel business bisogna innanzitutto lavorare su noi stesse e sul nostro modo di pensare. E accettare molte verità scomode, per evitare di arrovellarsi in mille pensieri nocivi e farsi fregare da un perenne senso di inadeguatezza.

Pronta ad aprire gli occhi anche tu?

 

Fare l’imprenditrice non significa “lavorare di meno”

Ah, quando mi metterò in proprio smetterò di lavorare come un mulo, avrò un sacco di tempo per me stessa e sarà tutto fighissimo.

Quante volte lo hai pensato? Confessa!

Come ho raccontato anche in questo video, lavorare in proprio non significa lavorare di meno. Al contrario: dover gestire tutti gli aspetti di un business – rapporti con i clienti, contabilità, marketing e altre amenità – in genere richiede più tempo rispetto all’essere un dipendente.

Potendo gestire le tue giornate con una maggior libertà, nel tempo puoi arrivare a organizzare il tuo lavoro in modo così efficiente da lavorare “poco”. Prima però devi sbatterti per creare i tuoi processi e le tue routine da zero, investendo tempo e impegno. E poi impegnarti ancora di più per perfezionare ogni passaggio fino a poter ottenere grandi risultati con il minimo sforzo.

Oltre a questo, devi anche coltivare il tuo essere. Ovvero lavorare su te stessa per sviluppare la mentalità giusta, rimanere allineata alla tua visione , imparare ad accettare i fallimenti  come una parte naturale del gioco per poter crescere e migliorare.

Senza lavoro e senza impegno, il successo non è un obiettivo raggiungibile.

 

Agli altri non importa di te né di quello che fai

Questa è una delle verità più difficili da digerire, perché a tutti piace l’idea che le persone abbiano a cuore chi siamo e ciò che facciamo. Ma non è così: le persone, anche le follower più accanite e le clienti migliori, sono innanzitutto interessate a sé stesse.

Quando una cliente si rivolge a te, lo fa perché spera di ottenere un cambiamento nella sua vita grazie al tuo servizio. Non perché anche tu sei nata sotto il segno dell’Acquario e ami le candele fatte a mano.

Per avere un business di successo non basta avere un prodotto a prova di bomba. Così come non basta avere una motivazione pratica – come guadagnare di più e avere più tempo da dedicare a te stessa – per trovare ogni giorno l’entusiasmo necessario a coltivare il tuo business.

Ti serve una missione : una motivazione ideologica forte, che sia espressa in ogni aspetto del tuo business, in cui anche le tue potenziali clienti possano riconoscersi. Perché solo così potrai raggiungerle e conquistarle.

Se il tuo business fatica a decollare, ti consiglio vivamente di premere il tasto pausa e valutare se tutti gli elementi essenziali, come la tua missione, sono al posto giusto oppure se è il momento di cambiare qualcosa. Puoi iniziare subito con Soulful Start, un fantastico percorso gratuito che ho creato per aiutarti a coltivare la mentalità giusta e rafforzare le basi su cui costruire un business di successo.

 

Il successo non ti è dovuto

Se tutte avessimo diritto a una certa quota di successo per il solo fatto di essere al mondo sarebbe certamente una figata. Siccome però non è così, il successo va costruito giorno dopo giorno.

Come? Innanzitutto, trovando un buon equilibrio  tra la volontà di andartelo a prendere e la capacità di accoglierlo. Perché se ti lasci trascinare da una o dall’altra corrente rischi di andare alla deriva.

Un errore comune a molte freelance, ad esempio, è l’eccesso di passività: aprono un negozio online pieno di cose fighissime… e poi aspettano che le clienti arrivino come per incanto. Ma è frequente anche l’errore opposto, quello della donna sull’orlo di una crisi di nervi che si getta a capofitto in nuovi progetti e lanci finendo con il frastornare e disorientare le persone che la seguono.

Quindi: mentre costruisci il tuo successo, assicurati di lavorare su entrambi i fronti, coltivando la fiducia in te stessa e sviluppando azioni mirate per sostenere la tua visione a lungo termine.

Nemmeno lamentarsi e piagnucolare sul web è utile a ottenere il successo. Anziché perdere tempo in recriminazioni inutili contro il destino o la sfortuna, lavora su te stessa per iniziare a eliminare i blocchi che ti impediscono di sentire che il successo è alla tua portata.

Poi, inizia a fare le cose giuste per procurarti il successo che meriti senza lasciarti abbattere dagli imprevisti e dai momenti “no”. Con l’impegno e l’intenzione  giusta, anche gli obiettivi più ambiziosi diventano una possibilità concreta.

 

Niente è istantaneo

La nostra società è ossessionata dal successo e dal mito del tutto subito. Se vuoi diventare la businesswoman del secolo, però, non puoi lasciarti fregare dalle leggende metropolitane. Forza, ripeti con me: il successo non si ottiene dal giorno alla notte.

Anche se offri il prodotto più figo dell’universo, farlo conoscere ai potenziali clienti e diventare un punto di riferimento richiede perseveranza, resilienza e tanto tanto tempo. Prima fai pace con questa verità, meglio è.

 

Tutto inizia da te

Puoi essere la stacanovista del millennio, una wonder woman che non sbaglia un colpo dal ’15-’18 e per cui la perfezione è il minimo accettabile. Tutto questo però non avrà alcun valore se dentro di te non sei convinta di meritare il successo e di poter realizzare i tuoi sogni.

Se manca questa fiducia di fondo, finirai solo per autosabotarti e bloccare la strada che intendi percorrere con le tue stesse mani. Perché anche l’idea migliore del mondo fallirà, se lasci che le tue scelte e le tue azioni siano guidate dalla paura anziché dalla fiducia nelle tue possibilità.

Per non correre questo rischio, investi sempre prima di tutto in te stessa e nel tuo modo di essere . Impara a dosare le energie, a lavorare con la giusta intenzione, a rimanere allineata alla tua visione e fedele a te stessa. E a non farti più fregare dai falsi miti di cui ti ho raccontato oggi.

Se leggendo questo articolo ti sei accorta di esserti tirata la zappa sui piedi credendo a queste fandonie, non disperare. Iscriviti a Soulful Start e mettiti subito al lavoro per rinsaldare le basi del tuo business!

Salva questo articolo su Pinterest: