Lughnasadh © Giada Carta

Probabilmente ti starai chiedendo come si legga la strana parola che da il titolo a questo post, e soprattutto che cosa mai significhi: ebbene, si legge Lunàssa (molto più facile del previsto, vero?) ed è il nome della festa tradizionalmente dedicata al primo raccolto che cade tra il 31 luglio e il 1 agosto. I celti onoravano in questa data il dio Lugh mentre i vichinghi in questa occasione, che chiamavano Lammas, celebravano le nozze tra Odino e Frigg nel Valhalla.

Lughnasadh è il momento in cui fermarti a godere del tuo personale raccolto, in cui ringraziare per ciò che questo giro di ruota ti ha dato, in cui celebrare l’abbondanza e in cui bearti di un po’di sano e meritatissimo riposo.

In questo periodo dell’anno fa caldo e il nostro corpo desidera fermarsi, rilassarsi, non fare niente. Le città si svuotano e il richiamo della natura è più forte che mai, il mare è un sogno e istintivamente cerchiamo il verde e l’ombra degli alberi, i tramonti sono bellissimi e passare davanti a un campo di grano illuminato dalla luce dorata è un’esperienza mistica.

Purtroppo spesso non è facile riposarsi davvero perché la tregua che prendiamo dal lavoro è sempre troppo breve e così è facile riempirla di mille attività che ci arricchiscono di stimoli nuovi ma a volte affaticano ulteriormente il corpo: anche se questo è il tuo caso però ci sono un sacco di modi per dare un colpo al cerchio e uno alla botte e coniugare stimoli e riposo!

 

A Lughnasadh puoi:

  • Fare il pane, meglio se a mano e con la farina di grano.
  • Partecipare alla mietitura di un campo.
  • Coltivare l’abbondanza con un piccolo rituale o con questo percorso.
  • Inaugurare un diario della gratitudine in cui scrivere tutti i giorni almeno tre cose belle.
  • Raccogliere un mazzo di spighe da mettere in un vaso al centro della tavola.
  • Festeggiare con un rituale antico preso in prestito da una cultura che ti ispira.
  • Fare amicizia con le dee dell’estate come Demetra, Gaia e Afrodite.
  • Farti un regalo per celebrare i successi che hai raccolto finora.
  • Passeggiare in mezzo a un campo di grano al tramonto.
  • Passare una giornata nell’ozio più totale, dedicandoti solo ed esclusivamente al riposo.

Salva