Hai mai la sensazione che tutto ciò che fai per il tuo business, la famiglia o gli altri ti porti alla deriva, allontanandoti da ciò che vorresti o di cui avresti bisogno davvero? Il rituale di Estia che ti propongo oggi è perfetto per riconnetterti con te stessa ritrovare il tuo centro nei periodi in cui ti sembra di non sapere che direzione vuoi prendere o su cosa concentrarti.

No, dai, non alzare gli occhi al cielo! Quando parlo di rituali non mi riferisco a formule magiche, sacrifici o altre amenità del genere. Come spiego qui, i rituali sono uno strumento creativo che facilita il dialogo tra la tua parte razionale e l’intuito. Anche se spesso li consideriamo entità separate, intuito e razionalità sono aspetti complementari del nostro essere – e il loro equilibrio porta più chiarezza sulle nostre intenzioni e i nostri desideri profondi.

Non solo: i rituali sono un modo giocoso ma profondo per lavorare sugli archetipi che vogliamo manifestare nella nostra vita e nel nostro business. Se hai bisogno di ritrovare un senso di direzione, coltivare dentro di te l’energia di Estia – la custode eterna del Fuoco interiore – ti aiuterà a ritrovare la serenità di cui hai bisogno.

 

RITUALE DI ESTIA – OCCORRENTE

  • Una candela
  • Palo santo
  • Olio essenziale di lavanda
  • Un oggetto naturale che rappresenta il potere di Estia
  • La visualizzazione per incontrare Estia che trovi qui sotto

RITUALE DI ESTIA – ISTRUZIONI

Come raccontavo negli altri post che le ho dedicato, Estia è la dea del Fuoco interiore – la custode della voce profonda che sa sempre cosa desideri e di cosa hai davvero bisogno. È una dea solitaria, che si nutre di silenzio per mantenere sempre l’attenzione sul momento presente e su ciò che conta davvero.

Per prepararti a incontrare questo archetipo, fai una passeggiata solitaria nella natura. Lascia a casa smartwatch, iPod e qualsiasi altro dispositivo. Scegli un parco, un giardino o una spiaggia che non frequenti di solito, per evitare di essere disturbata da un incontro casuale. Cammina lentamente, in silenzio, concentrandoti sul momento presente. Mentre cammini, guarda il posto in cui ti trovi. Lasciandoti guidare dal tuo intuito, raccogli un elemento naturale – come una pietra, una piuma o qualsiasi altra cosa – che secondo te rappresenta la forza silenziosa ma solida di Estia.

Tornata a casa, raccogli nello spazio che hai scelto per il rituale tutto l’occorrente. Per favorire la connessione con il tuo centro e con il potere di Estia, concentrati su ogni gesto e assaporalo proprio come farebbe la dea, senza correre con la mente a ciò che è accaduto prima o accadrà dopo. Inizia a diffondere l’olio essenziale nell’aria. Inspira a fondo e fai la visualizzazione di Estia che trovi in questo post. 

Quando ti senti connessa all’energia della dea, accendi lentamente la candela, che rappresenta il fuoco sacro di Estia, per invitarla nella tua casa. Concentrati sulla fiamma e immagina che quel fuoco sacro bruci tutto ciò che non ti appartiene e di cui non hai davvero bisogno, irradiando serenità e facendo emergere i tuoi desideri e le tue necessità autentiche. 

Poi, prendi in mano l’oggetto che hai scelto durante la passeggiata e trasferisci in esso l’energia di centratura e radicamento nata dal contatto con il tuo essere più profondo. D’ora in poi, indossalo o portalo con te ogni volta che vorrai ritrovare il tuo centro e il senso di direzione.

Con questo rituale, hai accolto il fuoco e il potere di Estia nella tua casa. Osserva la candela bruciare, concentrandoti solo su di essa, per rafforzare la sensazione di pace e radicamento interiore del rituale. Prima che la candela si consumi, accendine un’altra dalla stessa fiamma per perpetuare il fuoco di Estia e continuare a coltivare il tuo rapporto con questo archetipo meraviglioso e saggio.

Se questo rituale ti è piaciuto, guarda anche questi.

 

Salva questo articolo su Pinterest: