Successo la fortuna non c'entra © Giada Carta

Se c’è una cosa che mi fa salire il sangue al cervello è quando qualcuno mi dice che sono così fortunata ad avere un lavoro come il mio, una vita come la mia e via così.

È una cosa che mi fa infuriare perché implica che quello che ho mi sia stato regalato da un destino benevolo, quando la verità è che me lo sono conquistata pezzetto dopo pezzetto facendomi un mazzo così e che devo continuare a metterci un grande impegno quotidiano per mantenerlo.

Se anche tu coltivi il pregiudizio secondo il quale chi ha realizzato i propri sogni è stato benedetto dagli dei è per te che ho scritto questo articolo, perché la verità è che la fortuna non c’entra un bel niente con il successo.

Un altro pregiudizio è quello per cui si possono fare certe cose solo se si è persone speciali, dotate di mirabolanti talenti e caratteristiche ai limiti del paranormale che rendono capaci di cose altrimenti precluse ai comuni mortali che quindi, poverini, il successo se lo sognano.

Anche in questo caso, la verità è che spesso non c’è niente di fuori dal comune nelle persone che raggiungono i propri obiettivi, se non la determinazione e la costanza che hanno messo nel perseguirli.

Pensare che qualcuno sia fortunato ad avere la vita e il lavoro che ha può essere spesso pericoloso: anche se dentro di noi sappiamo che c’è stato del lavoro dietro il percorso di quella persona, far entrare la fortuna nell’equazione significa lasciare spazio al pensiero che in qualche modo la nostra sorte sia frutto del caso.

Da lì a non prendersi la responsabilità del corso della nostra vita il passo è davvero breve, perché se accettiamo che le nostre circostanze dipendano da fattori esterni come la fortuna, il governo, la crisi, le tasse, stiamo cedendo il potere che abbiamo sul nostro destino, una scusa e un lamento dopo l’altro.

Il successo, oltre a essere un concetto estremamente personale e quindi relativo, non è una mèta che si raggiunge in un giorno, e vi consiglio di non credere mai a chi vi racconta il contrario: nel mio caso, per esempio, è arrivato dopo anni di sofferenza e dopo ancora più anni di indecisioni e insoddisfazione.

Ho iniziato a trasformarmi nella persona che avevo sempre sognato di essere proprio quando ho deciso di farmi carico al 100% della direzione che volevo dare alla mia vita: ho chiuso con le lamentele, ho iniziato a guardare tutto ciò che non andava solo per usare la mia insoddisfazione come arma per evolvere, ho smesso di dare la colpa delle mie circostanze alla mia azienda, alla società e alle altre persone, e mi sono definitivamente rimboccata le maniche.

Anche allora le cose non sono arrivate subito, ci è voluto del tempo e moltissimo impegno costante perché tutto si trasformasse secondo i miei desideri, ma se c’è una cosa che non mi ha mai aiutato è la fortuna.

Ho dovuto fare tutto da sola, senza alcun aiuto esterno e spesso in situazioni difficili dal punto di vista pratico ed emotivo, non sono decisamente nata ricca e non ho mai vinto la lotteria: quando qualcuno mi dice che io sono tanto fortunata a poter lavorare da casa facendo quello che voglio, come se passassi le mie giornate a bere cocktail mentre mi faccio la manicure, mi ribolle il sangue perché tutto il mio impegno, la mia perseveranza e gli ostacoli che ho superato non vengono riconosciuti minimamente da chi pensa che le mie circostanze di vita siano frutto di un caso più fortunato del loro.

Nella mia storia anche le rare occasioni che possono sembrare fortunate, come la borsa di studio che ho ricevuto per il master in coaching che ho seguito anni fa, sono state in realtà opportunità che mi sono arrivate unicamente perché mi ero già messa in moto: se non avessi conosciuto la mia insegnante nell’ambito di un percorso che avevo già deciso di intraprendere, facendo un lavoro in più nei weekend per potermelo pagare, non l’avrei mai incontrata e lei non mi avrebbe mai scelta come destinataria di quella borsa di studio.

Se temi che il successo non sia alla tua portata perché non ti senti fortunata, o abbastanza “speciale” e capace, o perché pensi che non si possa raggiungere nelle tue circostanze perché l’Italia, il governo, la mia famiglia, la mia azienda, la crisi, permettimi di smentirti.

Permettimi di dimostrarti che con impegno e determinazione e facendo leva sulle qualità uniche che ognuna di noi possiede tutto è possibile: la mia storia lo dimostra e, se desideri sapere di più su come ho realizzato tutti i miei desideri senza un briciolo di fortuna e partendo dall’anno peggiore della mia intera vita, ho creato una serie gratuita di tre video per raccontarti come ci sono riuscita.

Puoi guardarla inserendo i tuoi dati nel form qui sotto e spero che serva a farti credere, finalmente, che anche i tuoi sogni sono a portata di mano, qualunque sia la tua situazione e qualunque sia la tua idea di successo.

>>Ti è piaciuto questo articolo? Potresti apprezzare anche questo!<<