Viaggio verso la dea © Giada Carta

I viaggi sono una delle passioni fondanti della mia vita e spesso vengo colta da un’irresistibile smania di scoprire posti nuovi. Quando si tratta di esplorare il mondo, una delle cose che più amo è pianificare dei viaggi speciali sulle tracce della Dea, e oggi voglio raccontarti come fare se vuoi provare anche tu.

First things first: cosa significa fare un viaggio verso la Dea? Significa pensare al viaggio come a una ricerca, un’esperienza spirituale, un momento per rincorrere e incontrare una parte di te che ancora ti sfugge. Connettersi con un archetipo è un esercizio quotidiano fatto soprattutto di piccole cose pratiche che parte dal presupposto che il divino si trovi in tutte le cose: incontrare la Dea, quindi, vuol dire prestare attenzione ai segni di ciò che stai cercando e usare tutti i sensi per sperimentarlo. Ok, tutto molto figo e poetico… Ma in pratica, che devi fare?

 

1 – Scegli la tua Dea

Stabilisci qual è l’archetipo che vuoi incontrare nel tuo viaggio. Può essere una Dea con cui stai lavorando da tempo e verso cui vuoi fare un ulteriore passo, oppure può essere l’archetipo di cui hai più bisogno in questo momento. Se sei indecisa ci sono molti modi per capire quale può essere la scelta giusta: puoi usare un mazzo di tarocchi speciale come questo, puoi usare questo libro se ti senti in vena di letture impegnate, oppure puoi iniziare da qui.

 

2 – Scegli la tua mèta

Una volta individuata la Dea che vuoi incontrare è il momento di scegliere il luogo in cui andrai a cercarla. Ispirati alla sua mitologia e non lasciare nulla al caso! Per esempio, se vuoi incontrare Afrodite che è una dea del mare certamente non avrà molto senso andare in montagna. I miti legati ad Afrodite dicono anche che la dea sia nata sull’isola di Cipro, questa quindi potrebbe essere una mèta perfetta in questo caso.

Mi raccomando, trova l’equilibrio tra una mèta sensata per l’archetipo che hai scelto e le tue reali possibilità senza impazzire! Se per esempio non hai la possibilità, in termini economici o di tempo, di visitare Cipro, una località di mare vicina a casa tua che ti faccia pensare ad Afrodite andrà più che bene comunque: è il tuo desiderio di contattare la Dea la cosa che conta di più! Una volta individuata la tua mèta, ragiona anche sull’itinerario del tuo viaggio cercando di arricchirlo con tappe grandi e piccole che ti portino sulle tracce della dea.

 

3 – Scegli il tuo alloggio

Anche per scegliere il luogo (o i luoghi) in cui alloggerai ispirati all’archetipo che hai scelto. Nel caso di Afrodite ad esempio è chiaro che lei sceglierebbe una struttura lussuosa, magari con un SPA. Artemide invece se ne andrebbe in campeggio e se appena potesse dormirebbe in un sacco a pelo sotto le stelle. Atena adorerebbe uno di quegli hotel super business. Estia prenderebbe su Airbnb un appartamento in cui potersene stare da sola e in pace… E così via.

 

4 – Chiama la tua Dea

Ok, hai deciso, hai prenotato, stai per partire: ma come fare a essere sicura che incontrerai la tua Dea? Semplice, inizia a sintonizzarti con lei prima di partire! Prepara un’offerta con un’erba a lei cara o un piccolo dono simbolico da portare con te nel viaggio, leggi libri su di lei, perditi a immaginare tutti i luoghi che visiterai e ti faranno sentire la sua energia, chiedile di venire a trovarti in sogno poco prima di addormentarti. E’importantissimo rimanere concentrata su di lei!

 

Step 5 – Goditi il viaggio

Il grande giorno è arrivato, sei in partenza e ormai non vedi l’ora di incontrare la tua Dea. Beh, sappi che questo è il momento di lasciar fare a lei! Cerca di essere sempre ricettiva e di rimanere sintonizzata con il tuo desiderio di incontrare la dea che hai scelto.

Presta attenzione a ogni piccolo segno che incontrerai sulla tua strada e lasciati ispirare ed emozionare. Ricorda di tenere sempre con te l’offerta che hai preparato e vedrai che saprai quando sarà arrivato il momento giusto per farla. Ti prometto che sarà speciale!

Io, per esempio, durante un viaggio a Creta ho lasciato la mia offerta a Persefone sotto un ginepro millenario nella minuscola isola di Elafonisi e nella solitudine più totale. Allora non lo sapevo, ma quel giorno un po’mi ha cambiato la vita solo per la trasformazione che quel minuscolo rituale ha prodotto dentro di me che poi mi ha portato a cambiare con decisione la mia vita.

Allora, sei pronta a organizzare il tuo pellegrinaggio verso la dea? Goditi il viaggio e se vuoi condividi su Instagram la tua avventura con il mio hashtag #theeverydaygoddess, sono curiosissima e sempre in cerca di ispirazione!SalvaSalvaSalva

Salva