Creare la tua visione © Giada Carta

 

Ti ho già raccontato in questo video quant’è importante, se vuoi realizzare i tuoi sogni, avere una visione solida e dettagliata a cui aggrapparti, nel lavoro e nella vita, ma come fare a trovare la tua? È quello che voglio insegnarti a fare oggi in tre semplici step.

Prima però è importante chiarire una differenza importante, quella tra una visione a lungo termine e un obiettivo a breve termine.

In genere la prima distinzione tra i due ha proprio a che fare col tempo: un obiettivo ha una deadline stabilita in partenza che tendenzialmente è abbastanza vicina, una visione invece può anche essere legata a un tempo che ti sei data per realizzarla ma in genere è più lontana negli anni e non si tratta di una data precisa.

Un obiettivo ha quasi sempre a che fare con un raggiungimento esterno mentre una visione ha più a che fare con i sentimenti e con la realizzazione interiore e personale. Gli obiettivi sono circoscritti mentre la visione è ampia e a 360 gradi. I primi ti sembrano possibili anche se difficili, la seconda mantiene una dimensione di sogno e di fantasia.

Se per esempio hai deciso a gennaio che entro dicembre vuoi chiedere e ottenere un aumento dal tuo capo o che vuoi fatturare 30000€ nel primo semestre dell’anno quello è un obiettivo. Se invece sogni, di qui a dieci anni, di essere milionaria e ti visualizzi mentre condividi la tua ricchezza fondando scuole nel terzo mondo, assaporando la sensazione di sicurezza, abbondanza, generosità e potere che sentiresti se fossi già davvero quella donna, quella è una visione.

Adesso che abbiamo le idee chiare su questo prepariamoci a creare la tua, sei pronta?

 

Parti dalla razionalità

Prendi un foglio e dividilo a metà. Da un lato fai una lista di tutto ciò che ami della tua vita, dall’altro invece scrivi tutto ciò che vorresti migliorare. Quindi prendi un foglio bianco e usalo per descrivere la tua vita e il tuo lavoro ideali, usando l’indicativo presente ed elencando le cose positive che già hai trovato insieme all’evoluzione positiva di quelle che sono da migliorare.

Se per esempio hai scritto nella seconda colonna del primo foglio che vorresti avere più soldi, nel secondo foglio scrivi “ho soldi in abbondanza” e così via.

Quando hai finito di scrivere tutte le cose pratiche aggiungi al tuo lavoro una lista di sentimenti che vuoi provare: puoi aiutarti con questo libro oppure partire dal tuo elenco per capire quale sentimento vuoi provare grazie al raggiungimento di quell’obiettivo. Ad esempio dietro al tuo desiderio di avere più soldi può esserci un desiderio di libertà o di sicurezza e così via.

 

Metti in campo la fantasia

Adesso liberati da ogni condizionamento e pretesa di realismo e dedicati a visualizzare la tua vita di qui a dieci anni come se avessi una bacchetta magica che ti permette di plasmare qualsiasi cosa a tuo piacimento.

Scarica la visualizzazione che trovi qui sotto per immaginare la tua vita di qui a dieci anni e falla senza censurarti e senza pensare a ciò che ti sembra davvero possibile, ma lasciando volare in libertà i tuoi sogni più coraggiosi: del resto in dieci anni tutto può succedere, no? Quando hai finito metti tutto per iscritto e procedi col prossimo step.

 

Dai corpo alla tua visione

A questo punto incrocia il risultato dei due esercizi precedenti e trasformalo in una fantastica inspiration board seguendo questo tutorial. Tradurre la tua visione in immagini infatti è il primo passo per renderla reale e, soprattutto, è fondamentale per tenerla sempre davanti agli occhi in modo da ricordarti quotidianamente quali sono i tuoi desideri più autentici e profondi e la vita e il lavoro che vuoi creare.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Potrebbe interessarti anche questo.

 

Prima Visione © Giada Carta